Provoca infiammazione del nervo nella colonna vertebrale cervicale

Nervo Vago: compresso dalle prime vertebre cervicali storte?

Costipazione, vomito, dolore

Artrite, gastritemiosite, borsite, stomatitecongiuntivitecolite, faringitetendinite, gengivite, appendiciteotitecistite, neurite e molti altri ancora Ossia, bruciore, arrossamento, gonfiore e, soprattutto, dolore. Vediamo le principali. Le infiammazioni che interessano la muscolatura degli arti inferiori o superiori, della schiena o del collo, oltre alla sintomatologia puramente infiammatoria, sono spesso accompagnate anche da contrattura più o meno accentuata oppure da debolezza e difficoltà nei movimenti.

Infiammazioni particolarmente dolorose e, spesso, difficili da curare riguardano i nervi. In questi casi a indurle, oltre a danni diretti fortunatamente rari, possono essere:. Oltre al dolore intenso, le infiammazioni dei nervi sono spesso accompagnate da intorpidimento, alterazioni della sensibilità al caldo, al freddo e al tatto, parestesie sensazione di formicolio, punture di spilli, prurito ecc.

Infiammazioni localizzate del sistema nervoso, comuni soprattutto tra adulti e anziani e fonte di notevole sofferenza, sono quelle che coinvolgono le radici dei nervi spinali, principalmente a causa dell'artrosi della colonna vertebrale o della compressione determinata da un'ernia del disco consistente nella protrusione laterale di un disco intervertebrale.

Per questa ragione, in pochi istanti, l'area infiammata appare più calda, gonfia e arrossata. Nella seguente tabella sono riportati alcuni esempi. Inoltre, l'infiammazione induce a essere cauti, a non provoca infiammazione del nervo nella colonna vertebrale cervicale ulteriormente la zona dolorante e a stare a riposo, ponendoci nelle condizioni ideali per favorire la guarigione, spontanea o supportata da terapie specifiche.

Succede, per esempio, quando insorge in modo "immotivato", per esempio a causa provoca infiammazione del nervo nella colonna vertebrale cervicale una malattia allergica come la dermatite o l'oculorinite allergiche o autoimmune come l'artrite reumatoide o la sclerosi multipla. I principali rimedi utili sono rappresentati dagli provoca infiammazione del nervo nella colonna vertebrale cervicale non steroidei Fans reperibili sia per uso sistemico compresse, bustine sia come preparati da applicare localmente creme, gel.

Colliri e spray nasali aiutano in caso di infiammazioni oculari e forti raffreddori, mentre le compresse a base di Fans da sciogliere in bocca sono molto efficaci contro il mal di gola.

Se si opta per i Fans per bocca, è bene assumerli sempre a stomaco pieno dopo pranzo, cena o colazioneper limitare i danni alla mucosa dello stomaco ed eventualmente abbinarli, se indicato dal medico, a un farmaco gastroprotettore.

In alternativa ai farmaci miorilassanti, nella fase post-acuta dell'infiammazione muscoloscheletrica per allentare il tono della muscolatura e ridurre il dolore possono essere utili il massaggio eseguito da un professionista esperto e l'applicazione di impacchi caldi o cerotti autoriscaldanti acquistabili in farmaciada lasciare in sede per alcune ore.

Se si tende a soffrire periodicamente di infiammazioni muscoloscheletriche e contratture, per ridurre il rischio di recidive è provoca infiammazione del nervo nella colonna vertebrale cervicale imparare ad assumere una postura corretta mentre si è seduti e mentre si dorme, mantenere il peso corporeo nella norma, praticare regolarmente attività fisica moderata e seguire cicli di fisioterapia.

Quando un'infiammazione a carico della colonna vertebrale o di un'altra parte dell'apparato muscoloscheletrico non è alleviata da giorni di trattamento con un Fans topico o sistemico oppure tende a ripresentarsi spesso, in modo spontaneo o in seguito a una particolare attività fisica, è necessario rivolgersi al medico per un approfondimento.

In genere, oltre alla visita accurata e all'eventuale invio all'ortopedico per una valutazione specialistica, il primo esame consigliato è la radiografia per valutare lo stato delle vertebre o delle altre articolazioni coinvolte e rilevare un'eventuale artrosi o alterazioni ossee di altro tipo per esempio protuberanze, erosioni o deformità ossee, spondilolistesi, curvature anomale della colonna vertebrale ecc.

Se la sintomatologia presente induce a sospettare la presenza di una sofferenza a carico di un nervo o del midollo spinale potranno essere richieste altre indagini di approfondimento, come il test dei potenziali evocati per vedere come reagisce il nervo coinvolto a stimolazioni predefinite o la risonanza magnetica. Dolori muscolari : cause e rimedi Mialgia. Appendicite: sintomi, trattamenti e consigli.

Ne esistono diversi tipi e non tutti agiscono alo stesso modo. Intervista al farmacologo Corrado Giua. Tempo di lettura: 17 minuti. Artrosi cervicale, quali soluzioni esistono? Artrosi: come comportarsi Mal di schiena: il nemico dei genitori Mal di schiena: i farmaci che aiutano. Ok Annulla.