Il numero di vertebre nella colonna vertebrale cervicale in esseri umani

Anatomia Palpatoria Cervicale: Identificare Vertebre e Muscoli (Facile)

Protrusione della colonna cervicale C5-C6

La colonna vertebrale anche rachide o spina dorsale è il principale sostegno del corpo umano e di quello di molti animali i Vertebrati. I costituenti fondamentali della colonna vertebrale sono le vertebre, queste non sono tutte uguali fra di loro, ma presentano il numero di vertebre nella colonna vertebrale cervicale in esseri umani caratteristiche comuni che ci consentono di farne una generica descrizione.

Le vertebre sono costituite da un corpo vertebrale che, insieme al cosiddetto arco vertebraledelimita il foro vertebrale. I fori vertebrali costituiscono, grazie alla sovrapposizione delle vertebre, il canale vertebralecanale che contiene il midollo spinalela parte più importante del sistema nervoso centrale. Nei primi anni di vita, il midollo spinale si estende per tutta la lunghezza della colonna vertebrale, ma con il passare del tempo, dato il diverso accrescimento delle componenti ossea e nervosa, risulterà più breve e terminerà in corrispondenza della seconda vertebra lombare.

La colonna vertebrale è composta da 33 vertebre in alcuni casi 34 ; anatomicamente la colonna vertebrale è suddivisa in cinque regioni:. La regione cervicale è la parte più mobile e delicata della colonna vertebrale; essa consta di 7 vertebre vertebre cervicali, da C1 a C7 che sono distinguibili in una regione superiore e in una regione inferiore.

Si parla quindi di r achide cervicale superiorecostituito da atlante C1 ed epistrofeo C2e di rachide cervicale inferiore che è costituito da le 5 vertebre cervicali rimanenti da C3 a C7. Atlante ed epistrofeo sono vertebre molto diverse dalle altre al fine di permettere i movimenti della testa. La regione lombare consta di 5 vertebre da L1 a L5 ; sono contraddistinte da un notevole volume del corpo che ha aspetto cuneiforme e dalla forma alquanto caratteristica dei processi spinosi.

La regione sacrale consta di 5 vertebre da S1 a S5 ; la loro fusione costituisce il cosiddetto osso sacro la cui base superiore si articola con la quinta vertebra lombare determinando un angolo sporgente che è noto come promontorio sacrale.

La regione coccigea consta invece di vertebre da Co1 a Co4,5 ; la fusione di questi segmenti ossei costituisce il coccige.

La base del coccige si articola e spesso si fonde con il sacro. Tra atlante ed epistrofeo le già citate prime due vertebre della colonna vertebrale non è presente il disco intervertebrale. I processi degenerativi dei dischi intervertebrali vengono detti discopatie.

Frontalmente la colonna vertebrale è nel suo insieme rettilinea e divide il il numero di vertebre nella colonna vertebrale cervicale in esseri umani in due parti simmetriche. Le curvature del rachide sono, entro determinati range, fisiologiche e conferiscono alla colonna vertebrale la capacità di ammortizzare pressioni e sollecitazioni.

Alterazioni in aumento o in diminuzione delle curvature della colonna vertebrale costituiscono quadri patologici ipo- e ipercifosi, ipo- e iperlordosi. Un quadro patologico piuttosto frequente della colonna vertebrale è la scoliosiuna patologia irreversibile caratterizzata da una deviazione sul piano frontale. Quando tale patologia è associata a una deviazione sul piano sagittale si parla di cifoscoliosi. Si possono distinguere tre gruppi muscolari: muscoli superficiali, muscoli intermedi e muscoli profondi.

I muscoli superficialinoti anche come muscoli spinodorsalisono il muscolo splenio della testa che estende la testa inclinandola e ruotandola dal proprio latoil muscolo splenio del collo estende la colonna vertebrale e il muscolo sacrospinale è noto anche come muscolo lunghissimo del dorso o muscolo erettore della colonna ; estende la colonna vertebrale e la testa dal proprio lato.

Estende e ruota la testa e la colonna vertebrale dal lato opposto. I muscoli interspinosi estendono la colonna vertebrale, i muscoli intertrasversari inclinano lateralmente la colonna vertebrale, mentre i muscoli suboccipitali ruotano e inclinano lateralmente la testa.

Le alterazioni delle curvature della colonna vertebrale non sono le sole patologie che possono interessare questa parte fondamentale dello scheletro umano. I processi patologici a carico della colonna vertebrale sono infatti vari e numerosi; tali processi possono il numero di vertebre nella colonna vertebrale cervicale in esseri umani la colonna vertebrale nel suo complesso oppure un suo tratto il numero di vertebre nella colonna vertebrale cervicale in esseri umani addirittura un singolo costituente.

Sono lesioni importanti della colonna vertebrale anche le spondilitiprocessi di tipo infiammatorio che compaiono generalmente nelle persone immunodepresse, negli anziani e nei soggetti affetti da diabete. Le vertebre cervicali poi possono essere colpite da patologie degenerative di tipo artrosico vedasi per approfondimenti il nostro articolo Artrosi cervicale.

Le lesioni della colonna vertebrale che vedono il coinvolgimento del midollo spinale vengono definite mieliche ; se non vi è tale coinvolgimento si parla di lesioni amieliche. Nel caso di una lesione di tipo traumatico a carico della colonna vertebrale è decisamente importante operare una distinzione sulla sua stabilità o sulla sua instabilità. Una lesione della colonna vertebrale il numero di vertebre nella colonna vertebrale cervicale in esseri umani detta stabile quando è possibile ridurla grazie a manovre esterne e se si è in grado di mantenerla ridotta con mezzi esterni fino al momento della sua guarigione.

Nelle fratture instabili il trattamento da intraprendere è quello chirurgico. I video meno noti di SKY.